concentrazione residua

Concentrazione residua dopo i cambi d’acqua

La tabella proposta è utile per capire la concentrazione residua in funzione del numero dei cambi d’acqua.

I cambi d’acqua sono consigliati per evitare l’accumulo delle sostanze di elaborazione, per ripristinare i valori ottimali dopo l’utilizzo di prodotti chimici di trattamento, dopo un trattamento farmacologico o l’utilizzi di sale nel laghetto.

Il suo utilizzo è semplice, basta guardare al numero di cambi d’acqua e rapportarli alla colonna della percentuale del volume totale cambiato (10 – 15 – 20 % del totale del laghetto). Il valore esposto è la percentuale di concentrazione residua del prodotto diluito in origine.

Concentrazione residua

Esempio: 5 cambi d’acqua del 10% del laghetto ciascuno hanno ridotto la concentrazione originale ad un residuo del 59%. Quindi se ho usato un dosaggio iniziale di 100 mg/l, dopo questi cambi ne avrò 59 mg/l.

Numero cambi d’acqua

10%

15%

20%

1 90.0%

85.0%

80.0%
2 81.0% 72.3% 64.0%
3 72.9% 61.4% 51.2%
4 65.6% 52.2% 41.0%
5 59.0% 44.4% 32.8%
6 53.1% 37.7% 26.2%
7 47.8% 32.1% 21.0%
8 43.0% 27.2% 16.8%
9 38.7% 23.2% 13.4%
10 34.9% 19.7% 10.7%
11 31.4% 16.7% 8.6%
12 28.2% 14.2% 6.9%
13 25.4% 12.1% 5.5%
14 22.9% 10.3% 4.4%
15 20.6% 8.7% 3.5%
16 18.5% 7.4% 2.8%
17 16.7% 6.3% 2.3%
18 15.0% 5.4% 1.8%
19 13.5% 4.6% 1.4%
20 12.2% 3.9% 1.2%
21 10.9% 3.3% 0.9%
22 9.8% 2.8% 0.7%
23 8.9% 2.4% 0.6%
24 8.0% 2.0% 0.5%
25 7.2% 1.7% 0.4%
26 6.5% 1.5% 0.3%

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2020 @ La Gazzetta delle Koi - Sito realizzato da Follie Web Design