SHOWA

Showa Sanshoku

Il tratto che caratterizza la varietà Showa è possedere una pelle nera, anche se il pigmento Sumi non sempre è dominante.

Le Showa quindi sono sempre pesci neri con macchie rosse e bianche e ciò le distingue dalle Sanke che hanno invece la pelle bianca.

Showa Sanshoku

La Showa è una varietà di Koi molto popolare e ricercata proprio perchè è difficile ottenere un elevata qualità.

clicca per ingrandire

Anche la Showa è riconducibile ad una Kohaku con un pattern nero sulla parte superiore ma, a differenza della Sanke, questa volta il modello tipo è diverso: invece di nero Bekko, abbiamo un nero Utsuri.

Questa varietà fece il suo debutto nel corso del 1927, sviluppata da Jukichi Hoshino, che la ottenne incrociando una Kohaku con una Ki-Utsuri (pesce nero con macchie gialle); questo incrocio portò ad una Koi tricolore in cui l’Hi, però, era uno slavato arancione.

Solo nel 1965, quando i discendenti di queste prime Showa vennero re-incrociate con Sanke e altre Kohaku , si ebbero i primi esemplari con caratteristiche cromatiche più simili a quelle odierne.

Le Showa non hanno linee di sangue direttamente riconducibili ad un unico capostipite e la continua introduzione di geni Sanke sta sfumando la distinzione tra le due varietà inoltre, la configurazione cromatica, piuttosto che la quantità, del Sumi rimane il punto di riferimento per la selezione.

Nelle Showa tradizionali il rosso è il colore predominante ed il nero prende la forma di macchie avvolgenti audaci estendendosi fino alla pancia e ciò è molto diverso dai canoni odierni che vedono un sumi meno marcato e colori sopra la linea laterale.

Caratteristiche

La pelle:

E’ nera, lustra, profonda e con o senza squame.

Il colore:

I colori dominanti in una Showa tradizionale sono il nero compatto ed intenso, il rosso intenso e brillante non aranciato, ed in minor misura il bianco niveo privo di sfumature grigie.

Sono previsti due modelli: il primo prevede un tipo di Sumi che assomiglia ad un fulmine detto “Menware Sumi” (pronuncia : men’ wah reh sue’ mee ) che divide l’ Hi (rosso) della testa in due e poi procede con andamento a zig-zag lungo tutto il corpo, mentre nel secondo modello il Sumi forma una ‘V’ che parte dalla groppa e procede con la punta verso il muso.

La testa su una Showa è molto importante in quanto, pur dovendo avere tutte e tre i colori su di essa, è il Sumi il più importante, in quanto se mancante, toglierebbe fascino all’impatto visivo della Koi. I modelli di testa classici hanno un buon viso Kohaku con il nero corrente verso il basso a dividerlo, o verso il basso del volto e sulla spalla come a formare una Y. Questo modello si chiama Hachiware.

clicca per ingrandire

Allo stesso modo, un buon Sumi sulla testa seguito da un Hi molto grande ma non interrotta dal nero non è considerato di fascino.

Così pure la zona della spalla del pesce nonchè la Ozuke, regione della coda, dovrebbe presentare tutti e tre i colori.

Il Sumi sulla Koi deve essere forte, ed apparire allo sguardo emando dalla parte inferiore del pesce per avvolgerne correttamente il corpo. È questo involucro di colore che dà alla Showa l’aspetto di “forza”, non ci sono Koi più potenti di una buona Showa.

E’ per queste ragioni che è davvero difficile trovarne di grande fascino.

Le pinne dovrebbero avere Sumi alla base, intorno all’attaccatura del corpo, chiamato “Motoguro”. Idealmente dovrebbe uscire per circa un terzo della lunghezza pettorale. Il Motoguru più perfetto è circondato da bianco con il raggio anteriore del pettorale bianco, il sumi non raggiunge la punta e il raggio posteriore è bianco.

 

Nelle giovani Showa, presentare un forte Motoguro è indicazione che il Sumi sarà stabile anche nella crescita della Koi.

La pinna dorsale è meglio in bianco, così come la coda, ma anche la presenza di Sumi può andare bene.

Gli occhi sono bianchi con o senza intrusioni di nero; non sono apprezzati altri colori

L’uniformità dei colori giocano un ruolo molto importante conferendo alla koi il pregio estetico.

Un Showa tradizionale dovrebbe generalmente avere circa il 20 % di bianco sul corpo, ma questo non è sempre la regola (vedi le showa tradizionali).

Standard:

Boke Showa Il Sumi normalmente deve essere nero intenso e profondo, ma nelle
Boke è offuscato e grigiastro
Hi Showa Questa Koi presenta un grande HI (rosso) che va dalla testa alla coda ed il bianco si estende solo alla pacia ed alla parte bassa del ventre; sono ammesse solo piccole intrusioni di bianco sul dorso
Kindai Showa Showa moderna caratterizzata per possedere il bianco come colore dominante ma con il nero sempre sulla testa differenziandola da una Sanke.
Doitsu Showa Questa è una Showa con le scale Doitsu.

 

Bibliografia: The Cult of the Koi M. Tamadachi ; The essential book of Koi Brewster, Hickling, Holmes, Fletcher, Martin & Pitham ; The ultimate Koi N. Fletcher ;  Le carpe Koi  Sarah Zambrino

Articoli correlati