Trichomonas

Trichomonas

Trichomonas è il nome di varie specie di protozoo flagellato, appartenenti al genere delle Trichomonidida, che parassitano tipicamente il tratto gastro-intestinale e il sistema riproduttivo femminile dell’uomo e degli animali causando una malattia denominata Tricomoniasi.

Il parassita è presente anche in alcune specie di pesci, nei quali una quantità moderata sembra ben tollerata.

CARATTERISTICHE DEL TRICHOMONAS

Il Trichomonas ha una struttura ovalare-piriforme e dimensioni fino a 20 μm. E’ costituito da 3-6 flagelli posti anteriormente di cui uno ripercorre una superficie ondulata (membrana ondulata). Posteriormente esce un unico lungo filamento citoscheletrico, chiamato assostile, che rappresenta la struttura di ancoraggio del protozoo ai tessuti. E’ dotato di movimento lento ed ondeggiante. E’ un organismo anaerobico ed espleta la sua azione parassitaria in tessuti posti in ambienti anossici.

Alcuni studiosi ne attribuiscono l’ordine a specie differenti a seconda che possiedano 2, 3, 4 o 5 flagelli: Ditrichomonas; Tritrichomonas;  Trichomonas; Pentatrichomonas

Si riproduce per divisione binaria, raramente per via sessuale. La specie Trichomonas esiste solamente in forma di trofozoite e non dà quindi luogo a cisti, anche se studi recenti hanno dimostrato che in condizioni di vita sfavorevoli per il protozoo esso dà luogo a forme pseudocistiche.

I Trichimonas sono organismi primitivi eucarioti (cioè dotati di nucleo interno ben definito e isolato dal resto della cellula tramite l’involucro nucleare, nel quale è racchiuso la maggior parte del materiale genetico), ma il loro metabolismo energetico assomiglia più a quello di cellule batteriche anaerobiche.

PATOGENESI

Questi protozoi sono rinvenibile con una certa frequenza nei pesci che per questo non appaiono soffrirne, tuttavia in occasione del verificarsi sul pesce di fattori di stress essi possono dare il via ad una replicazione importante con colonizzazione di altri tessuti dell’ospite (epatici, polmonari, ecc.) che culmina con la sopraffazione del pesce. Il pesce malato mostra inizialmente diamagramento, movimenti inabituali, isolamento, anoressia, feci mucillaginose.

DIAGNOSI

La diagnosi del protozoo può essere eseguita analizzando  microscopicamente tessuti lesionati o le feci dove appare la morfologia e la motilità caratteristica del protozoo.

TERAPIA

Il trattamento di una patologia da Trichomonas è spesso inefficace in quanto il pesce si ammala principalmente per malattie primarie che scatenano la riproduzione in massa e la colonizzazione di tessuti da parte del protozoo, oppure per immunocompromissione dovuta a svariati stress fisici o ambientali.

Il pesce sintomatico risulta spesso già in una condizione di grave debilitazione. Tuttavia il protozoo è sensibile a farmaci tipo metronidazolo e tinidazolo ed una trattamento in tal senso può essere provato.

vista al microscopio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2020 @ La Gazzetta delle Koi - Sito realizzato da Follie Web Design