ialuset

Ialuset Plus ® crema disinfettante

Ialuset Plus ® è una crema disinfettante per medicazione, per uso topico, a base di acido ialuronico (sale sodico) e sulfadiazina argentica indicato nel trattamento delle ferite infette e delle affezioni dermatologiche di origine batterica o facilmente predisposte allo sviluppo di infezioni secondarie.

Ialuset plus ® essendo un dispositivo medico non richiede la ricetta per il suo acquisto.

E’ prodotto dalla Ibsa Farmaceutici Italia Srl ed è facilmente reperibile anche on-line presentando costo differenti ma comunque contenuti (da euro 8,18 a euro 9,80 per il tubetto da 25 g). Un grammo di crema contiene 2 mg di acido ialuronico, 10 mg di sulfadiazina argentica, estere decilico dell’acido oleico, glicerolo, acqua, cera, sorbitolo.

Proprietà farmacodinamiche di  IALUSET PLUS

Ialuset è sostanzialmente un antimicrobico locale ad ampio spettro, a base di sulfadiazina argentica, un composto metallorganico ottenuto per reazione dell’argento nitrato con sulfadiazina. Le proprietà battericide della sulfadiazina argentica sono caratterizzate dallo ione argento, che ne determina il peculiare meccanismo di azione, nettamente diverso da quello dell’argento nitrato e della sulfadiazina.

Sui microrganismi la sulfadiazina argentica agisce a livello delle membrane cellulari, mentre l’argento nitrato agisce sulle strutture intime. La sulfadiazina svolge solo attività batteriostatica. Nella sierosità delle lesioni Ialuset libera lo ione argento, il cui potere battericida si associa all’effetto batteriostatico del radicale sulfamidico. La molecola sulfadiazina argentica è costituita per il 30,2% da argento e per il 69,8% da sulfadiazina.

Saggi in vitro hanno dimostrato per la sulfadiazina argentica un ampio spettro antibatterico e antimicotico. In particolare tutti i ceppi di microrganismi comunemente incontrati nelle superfici infette: Pseudomonas aeruginosa, Pseudomonas maltophilia, Enterobacter species, Enterobacter cloacae, Klebsiella, Escherichia coli, Serratia, Proteus mirabilis, Proteus morganii, Proteus rettgeri, Proteus vulgaris, Providencia, Citrobacter, Herellea, Mima, Staphylococcus aureus, Staphylococcus epidermidis, Streptococcus Beta emolitico, Enterococcus (Gruppo D Streptococcus), Corynebacterium diphtheriae, Clostridium perfrigens, Candida albicans, sono risultati sensibili a concentrazioni di sulfadiazina argentica estremamente basse, da 0,78 a 100 mcg/ml, inferiori rispetto alla sulfadiazina da 25 a 100 volte.

L’acido ialuronico contenuto in essa è il principale componente della sostanza fondamentale del derma ed agisce su tutte le fasi del processo di cicatrizzazione; accelera la cicatrizzazione e la riepitelizzazione delle lesioni cutanee.

Modalità d’uso

Dopo aver effettuato le normali cure di pulizia, applicare la crema direttamente sulla lesione, formando uno strato di circa 2 a 3 mm di spessore; prima di rinnovare le applicazioni, si raccomanda di pulire la lesione.

E’ consigliabile rinnovare l’applicazione ogni 24/48 ore fino a completa guarigione.

Si consiglia inoltre di applicare la crema sul tessuto asciutto massaggiando la stessa con in verso opposto alla direzione delle squame in modo da far penetrare la crema all’interno delle asperità della lesione.

In presenza di ulcere estese si consiglia di mantenere il pesce in vasca infermeria in acqua con una percentuale di sale intorno allo 0,3-0,6% al fine di contenere la perdita di liquidi dalla ferita e limitare i fattori di stress per l’animale.

Un ringraziamento particolare a Massimo Franzolini che ha collaudato in più occasioni la crema con risultati ottimi al punto che, i suoi più stretti amici, soprannominano amichevolmente il tubetto……”La crema di Massimo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2020 @ La Gazzetta delle Koi - Sito realizzato da Follie Web Design